Friday, July 23
Shadow

Milan, dirigenza già operativa: Simakan, ma anche un mediano e attaccante – Milan News

Se il 2020 è stato l’anno del rilancio del Milan, il 2021 si prospetta l’anno della conferma per il club rossonero, pronto a dare battaglia sul campo fino al termine del campionato. La dirigenza è consapevole da tempo che nel mercato di gennaio serviranno dei correttivi per permettere a Stefano Pioli di attingere a piene mani da una rosa già competitiva, ma che andrà migliorata in alcuni reparti specifici. Da oggi fino al 31 gennaio si apre la caccia ai rinforzi, a quei profili che da mesi il Milan sta seguendo con interesse e spera di portare a Milano nel corso delle prossime settimane. A Casa Milan già da qualche giorno è aumentato il traffico di procuratori e dirigenti, ma a breve si entrerà nel vivo. Paolo Maldini e Frederic Massara hanno come obiettivo principale l’acquisizione di un difensore centrale, e in cima alla lista c’è il francese Mohamed Simakan. Il 20enne dello Strasburgo era stato vicinissimo al Milan ad ottobre scorso, nelle ultime ore di mercato, ma l’affare potrebbe andare in porto a gennaio. C’è un accordo di massima con l’entourage del difensore, per un contratto di cinque anni a poco meno di due milioni di euro, manca ancora l’accordo con lo Strasburgo che spera di ottenere una ventina di milioni.

Se ci saranno le occasioni giuste il Milan andrà anche su un mediano e una punta. Continua a piacere Boubakary Soumaré del Lille ma la squadra francese chiede almeno 25 milioni, dunque sarebbe un’occasione solamente in prestito. Ma c’è l’intenzione di potenziare il centrocampo e trovare un vice Kessie, evitando in futuro un’altra circostanza (come in Milan-Lazio) in cui Bennacer e Kessie fossero fuori contemporaneamente. Sulla punta invece si stanno valutando dei profili giovani che possano essere funzionali al progetto Elliott. Ma anche in questo caso solamente con delle opportunità irrinunciabili. Scamacca piace ma il Genoa chiede 20 milioni, così l’idea del prestito di Jovic è ancora attuale ma allo stesso tempo difficile ricevere l’ok dal Real Madrid. Ibrahimovic resta ancora il titolare inamovibile di questo gruppo, il suo posto non è in discussione e chi arriverà potrà giocare solo quando Zlatan salterà una partita per tirare il fiato. Lo svedese a fine dicembre avrà un controllo al polpaccio ma c’è ottimismo a Milanello, la guarigione potrebbe avvenire entro metà gennaio. 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *