Wednesday, July 28
Shadow

Il Natale di Ibra è un dito medio… Ma sono tanti i post choc firmati Zlatan – La Gazzetta dello Sport

Da “Dio è tornato” al leone con le fauci insanguinate: quando lo svedese fa parlare di sé grazie ai social

E alla fine arriva Ibra. Dopo giorni di famigliole felici, sorrisi sotto l’albero, brindisi e stelle comete, in pieno pranzo natalizio irrompe il posto su Instagram dello svedese che, neanche a dirlo, sorprende. Il suo “Merry Chriztmaz” è infatti accompagnato dal dito medio di un Babbo Natale. Altro che scambio di auguri formali e voglia di tenerezza.

Nessun compromesso

—  

Zlatan è Zlatan, un provocatore sempre e comunque, politicamente scorretto, capace di lasciare tutti sbigottiti. Questo 2020 in effetti non è stato proprio un anno memorabile e lui di fronte a questo trionfo di buonismo risponde con il dito medio. Perché, si sa, lui è e vuole essere sempre se stesso. Senza traccia di compromessi.

Quanti precedenti

—  

Del resto non è la prima volta che sui social arrivano post al limite della censura. Ricordate quel simil horror del leone con la bocca insanguinata che accompagnava il messaggio “Fame”? E il braccio di ferro con il diavolo per il suo arrivo al Milan, in cui lui ovviamente era in versione divina? Poi il tuffo dallo yacht, “leone sulla terra, squalo in mare”; i vari “provate a prendermi” o il “God is back”; l’allenamento a Milanello commentato con “God and his students” o la foto spaccata tra Ibra “normale” e Ibra in versione Joker: “Half God half Devil”. E rimanendo al Natale anche un anno fa era apparso un dito medio, quella volta fatto da un leone… Sempre e comunque, Zlatan.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *