Thursday, May 6
Shadow

Olimpia, non basta Delaney! il Barcellona trema, poi dilaga: 87-71 – La Gazzetta dello Sport

L’AX Milano accarezza l’impresa ma poi crolla nell’ultima frazione. Per il tiratore Usa 23 punti, tra i catalani super Davies (21) e Mirotic (19 più 10 rimbalzi)

Cade a Barcellona l’AX Milano che accarezza l’impresa per 35 minuti prima di cedere di schianto nel finale, 87-71. Bugiardo, e troppo punitivo, il risultato a tabellone con l’Olimpia che trova un Delaney scintillante arrivando sino a +7 nel quarto periodo. L’orgoglio e la forza della capolista nei minuti decisivi ribaltano l’inerzia della sfida, Mirotic, Davies, Calathes ed Higgins completano recupero ed allungo dei catalani.

La gara

—  

Inizio complesso per l’AX che pasticcia in attacco, due banali palle perse, e subisce l’aggressività dei padroni di casa, tripla frontale di Abrines, 5-0. Prosegue lo show blaugrana, dirige Calathes, anche Oriola a referto, morbido appoggio di Higgins per il raggelante 11-0. Hines finalmente rompe il lungo digiuno biancorosso, si sbloccano i meccanismi offensivi, tripla dall’angolo di Delaney per il meno 4, 11-7. Riprende la marcia dei padroni di casa che trovano energia da Davies, Milano è però entrata ampiamente in partita, positivo l’impatto di Brooks, botta e risposta Shields-Kuric a fine primo quarto, 23-15. Ancora Brooks lavora bene a rimbalzo su entrambi i lati del campo, morde la difesa milanese che Punter tramuta nell’incursione che porta la gara ad un solo possesso, 23-20. Sono i catalani a perdere certezze offensive e si aggrappano a Davies, schiacciata solitaria dell’ex varesino, 29-20. Abbondano le risposte in casa Olimpia: Delaney colpisce con i dardi al curaro dell’ex, Hines fa pentole e coperchi, di Micov il pareggio a quota 29. Mette la freccia l’AX con il botto di Shields, momento magico per gli ospiti che chiudono il quarto in crescendo con il buzzer beater di Micov, 39-43 a metà gara. Blaugrana all’assalto dopo la pausa lunga, immediato il contro sorpasso dei padroni di casa che trovano l’aggancio con Abrines, 43-43. Non molla il colpo l’AX che trova ottime spaziature in attacco, nuovo mini break milanese con tripla setosa di Micov, 43-48. La gara diventa ancora più intensa e, a tratti, anche spettacolare, Punter piazza la bomba che tiene avanti Milano di un possesso pieno, 52-55. È il quintetto “blue collar” dei vari Hanga, Smits ed Oriola a tenere i catalani a contatto alla penultima sirena, 60-61 dopo la schiacciata al volo di Tarczewski. Cambi difensivi perfetti della truppa di coach Messina che mette molta pressione alle guardie del Barcellona, l’hip hop di Delaney strega Higgins e compagni, 60-67. Mirotic e Davies interrompono il lungo digiuno degli uomini di Jasikevicius, ancora l’ex Monaco con la zampata del sorpasso, 70-69. Calathes torna a controllare il ritmo del match, prova la spallata Higgins con il canestro dall’angolo del più 4, 73-69. Il ruggito dei catalani manda in affanno l’AX che sembra aver esaurito il carburante, Mirotic e Higgins lanciano la volata, 76-69. Il 25-2 dei padroni di casa stende la resistenza di Milano, finale in ghiaccio con la tripla di Calathes, 83-69.

BARCELLONA Davies 21, Mirotic 19, Higgins 16

AX MILANO Delaney 23, Shields 12, Micov 11

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *