Saturday, July 24
Shadow

MotoGP | Morbidelli: “Che spavento Binder” – FormulaPassion.it

Seconda posizione in griglia, ad appena 44 millesimi dalla pole position. Franco Morbidelli anche a Portimao, nelle qualifiche del GP di Portogallo, ha confermato il suo straordinario stato di forma, che lascia qualche rimpianto su come si sia concluso il campionato, vista anche la 20esima casella dalla quale si è qualificato il neo campione Joan Mir. Il portacolori del team Yamaha Petronas sullo spettacolare saliscendi lusitano è stato beffato solo dall’idolo locale Miguel Oliveira, su KTM. Morbidelli tuttavia resta tra i principali favoriti per la gara di domani.

GP Portogallo 2020, la griglia di partenza

In qualifica però il vero brivido il giovane talento romano, che il prossimo anno sarà affiancato nel box dal suo ‘maestro’ Valentino Rossi, lo ha vissuto sul finire del Q1. Quando lui aveva già fermato la sua moto nei box, praticamente certo della qualificazione, ecco che Brad Binder lo ha quasi estromesso dalla contesa. Il giovane talento sudafricano della KTM ha infatti migliorato i tempi di Morbidelli nei settori centrale. Inquadrato dalle telecamere, lo sguardo del ‘Morbido’ ha tradito in quegli istanti i suoi timori. Alla fine però, per una manciata di millesimi, è stato Binder a salutare la compagnia in anticipo.

Ho sperato che il mio 32.9 fosse abbastanza – ha raccontato Morbidelli in conferenza stampa, tornando con la mente a quei concitati istanti – e lo è stato, ma solo per un minimo margine. Quando ho visto che Brad stava arrivando forte mi sono spaventato. Alla fine però, fortunatamente per me, non è riuscito a migliorarsi anche nel T4. Nel Q2 invece ho fatto un bel lavoro. Sono stato veloce e davvero vicino ad Oliveira, che è una bella cosa. La MotoGP è incredibile: con un decimo in più sarei potuto finire 13esimo e invece ho chiuso secondo. Sono felice di questo”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *