Wednesday, July 28
Shadow

Nba Draft LIVE, tutte le scelte e tutti i rumors di mercato in diretta – La Gazzetta dello Sport

Mannion scelto dai Warriors con la 48. Chiamate, scambi, analisi e reazioni: tutto quello che c’è da sapere sul draft

Ha dovuto aspettare, molto più del previsto. Ma alla fine Nico Mannion ha trovato squadra. Una signora squadra, i Golden State Warriors, che hanno scelto l’azzurro con la numero 48, dopo metà del secondo giro. E il 19enne figlio d’arte nella Baia potrebbe trovare spazi inaspettati, visto che Golden State rischia di aver perso a lungo Klay Thompson, a rischio lesione al tendine d’Achille. La notte del draft ha riservato tante sorprese. Non la prima scelta: Minnesota ha chiamato Anthony Edwards, con James Wiseman dai Warriors alla 2 e LaMelo Ball alla 3 che finisce a Charlotte da Michael Jordan. Ancora in attesa Paul Eboua, cresciuto nella Stella Azzurra e lo scorso anno a Pesaro. Tutte le scelte del primo giro e i rumors di mercato qui di seguito.

mercato

—  

RICHARDSON A DALLAS I Mavs prendono dai Sixers un ottimo partner per Luka Doncic. A Philadelphia finisce Seth Curry, il genero di coach Doc Rivers
AFFARE A TRE
I Clippers prendono Luke Kennard da Detroit in un affare a tre in cui i Nets mandano la numero 19 ai Pistons (che ottiene anche il veterano Rodney McGruder da LA). Brooklyn in cambio ottiene Landry Shamet
RUBIO TORNA A MINNESOTA I Wolves si riprendono il loro ex play, mandando a Oklahoma City la numero 17. Ai Wolves vanno anche le scelte 25 e 28, che avevano i Thunder

PHILA CEDE AL HORFORD Philadelphia ha ceduto Al Horford a Oklahoma City, ottenendo in cambio Danny Green (che i Thunder hanno preso dai Lakers nell’affare Schröder) e Terrance Ferguson. A Okc anche la 34ª scelta al draft di stanotte e una futura scelta al primo giro 2025
HOUSTON CEDE ARIZA
I Rockets impacchettano Trevor Ariza e la scelta numero 16 (appena arrivati da Portland) spedendoli a Detroit in cambio di una futura scelta al primo giro. Mossa per liberare spazio salariale.
SALTA BOGDANOVIC AI BUCKS
Bogdan Bogdanovic non va ai Bucks, almeno non per ora. L’affare che doveva spedire il serbo a Milwaukee in cambio di Donte DiVincenzo, Ersan Ilyasova e DJ Wilson è saltato perché Bogdanovic preferisce testare il mercato. È restricted free agent, quindi Sacramento può tenerlo pareggiando le eventuali offerte. E in caso provare a rilanciare l’affare con Milwaukee. Per ora, però, è saltatoi I

IL RECAP

—  

Ecco il primo giro del draft, virtuale per la prima volta nella storia

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *