Thursday, April 15
Shadow

LIVE Nuoto, ISL Budapest 2020 (2 novembre) in DIRETTA: Miressi trionfa nei 100 stile! Pilato regina anche dei 100 rana! Martinenghi secondo – OA Sport


<!– –>

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

18.05: Si chiude qui il nostro racconto della sesta tappa della ISL 2020. Appuntamento al prossimo fine settimana per le ultime sfide eliminatorie probabilmente con Federica Pellegrini in vasca. Buona serata

18.02: Ancora una bella giornata di nuoto. In assoluto il risultato di Szabo nei 50 farfalla a meno di un decimo dal record del mondo è il risultato più importante. Record italiano sfiorato anche per Bdenedetta Pilato che ha vinto i 100 rana, vittoria azzurra anche con Alessandro Miressi nei 100 stile. terzo posto per il torinese nella skin race. Seconda piazza per Nicolò Martinenghi nei 100 rana con 56″58 e infine terzo posto per Martina Carraro nei 100 rana

17.58: Questa la classifica finale della sesta tappa della ISL 2020. Prima vittoria per gli Energy Standard: Energy Standard 609, Titans 448, Breakers 354.5, Centurions 290.5

17.57: Trionfo per il francese Manaudou che si impone in 22″27, secondo posto per Szabo

17.54: Sarà finale tra Manaudou e Szabo, ottimo terzo posto per Miressi

17.50: Miressi c’è! E’ terzo dietro a Szabo, Manaudou e davanti a Andrew

17.47: Questi i partecipanti della skin race maschile che chiude il programma sui 50 stile libero: Andrew, Richard, le Clos, Manaudou, Govorov, Chadwick, Miressi, Szabo

17.45: Kylie Masse domina la sfida con Seebohm e vince in 27″17

17.42: In finale vanno le due favorite: Masse e Seebohm, fuori Davies e Medeiros

17.39: Si qualificano al secondo turno Masse, Seebohm, Davies e Medeiros

17.37: Al via la skin race femminile sui 50 dorso con Surkova, Tchorz, Seebohm, Davies, Bratton, Masse, Drakou, Medeiros

17.36: Classifica provvisoria prima delle skin races: Energy Standard 541, Titans 401, Breakers 337.5, Centurions 252.5

17.34: Stupin si impone in 4’04″76, secondo posto per Almeida, terzo per Heintz, quarto Romanchuk

17.28: E’ il momento dell’ultima gara individuale prima delle skin races. I 400 misti uomini con Smith, Almeid, Stupin, Sidlauskas, Darragh, Pratt, Romanchuk, Heintz

17.27: Grande rimonta di Cieplucha che vince in 4’27″86, secondo posto per Wood, terza per Gunes

17.25: A metà gara Wood, Jakabos, Cieplucha

17.18: Tra poco i 400 misti donne. Al via Kapas, Wood, Jakabos, Gunes, Cieplucha, Overholt, Verraszto, Dumont

17.17: La classifica provvisoria: Energy Standard 520, Titans 383, Breakers 314.5, Centurions 242.5

17.16: vincono gli Energy Standard 2 davanti ai Toronto Titans e terzo posto per gli Aqua Centurions

17.15: Sorpasso degli Energy Standard 2 nella terza frazione con Haughey

17.14: A metà gara Aqua Centurions, Aqua Centurions 2, Energy Standard 2

17.14: Aqua Centurions grazie a Miressi avanti dopo i primi 100 nuotati in 46″70

17.13: Ora la finale della 4×100 stile libero mista, subito Miressi in vasca

17.11. Shymanovich vince ancora con 55″86, secondo posto per Nicolò Martinenghi piuttosto staccato dal bieloruisso, terzo posto per Lima. Quinta piazza per Scozzoli

17.09: A metà gara Shymanovich, Lima, Martinenghi

17.08: Martinenghi e Scozzoli in vasca per i 100 rana che se la vedranno con Koch, Shymanovich, McKee, Perssonn e Lima

17.07: Vicinissima l record italiana Benedetta Pilato, gara di rimonta per Carraro

17.06: PILATO STRATOSFERICAAAAAA!!! 1’03″86! Benedetta domina la gara davanti a Wog e Martina Carraro che chiude terza a pari merito con Renshaw

17.05: A metà gara Pilato, Wog, Escobedo

17.03: CI SIAMO! Martina Carraro, Arianna Castiglioni, Benedetta Pilato in vasca nei 100 rana, attenzione anche a Wog

17.02: La classifica provvisoria: Energy Standard 466, Titans 345, Breakers 294, Centurions 207

16.59: Che dominio di Szabo! L’ungherese vince con 21″86, a meno di un decimo dal record del mondo!!! Secondo Andrew, terzo Le Clos, quarto Rivolta che non fa punti

16.58: Ora i 50 farfalla uomini con Matteo Rivolta che sfida  Andrew, Litchfield, Grevers, Le Clos, Govorov, Ryan, Szabo

16.57: Con 24″57 Banic vince i 50 farfalla davanti Surkova e Shkurdai, ancora uno 0 per gli Aqua Centurions

16.54: Ora i 50 farfalla donne

16.53: la classifica parziale: Energy Standard 439, Titans 341, Breakers 275, Centurions 185

16.52: Dominio del lituano Rapsys che chiude in 1’41″23, gran tempo, davanti a Aubock e Pieroni, quarto Correia

16.51: A metà gara Rapsys, Pieroni, Aubock

16.49: Rapsys, Pieroni e Correia i protagonisti annunciati dei 200 stile libero uomini

16.48: Dominio della rappresentante di Hong Kong Haughey che vince in 1’51″42, altro gran tempo, davanti a Smith ed Heemskerk

16.47: A metà gara Haughey, Smith e Heemskerk

16.45: Tra poco il via dei 200 stile libero con Haughey, Smith, Heemskerk e Dumont

16.40: la classifica parziale: Energy Standard 393, Titans 325, Breakers 268, Centurions 180

16.38: Con 51″49 Manaudou riesce ad imporsi respingendo l’assalto finale di Litchfield, terzo posto per Andrew, ancora niente punti per gli Aqua Centurions

16.37: Manaudou, Litchfield, Andrew a metà gara

16.36: Litchfield, Andrew, Manaudou, Kolesnikov, Knox, Fesico, Heintz, de Deus al via nei 100 misti

16.35: Vittoria per la bielorussa Anastasia Shkurdai che si impone in 58″41 davanti a Wood a cui non riesce la rimonta e terzo posto per Harvey

16.34: A metà gara Shkurdai, Harvey, Wood

16.34: Wood contro Shkurdai nei 100 misti donne al via tra pochi istanti

16.33: Classifica provvisoria: Energy Standard 359, Titans 307, Breakers 248, Centurions 180

16.32: Con 50″45 Shane Ryan va a prendersi la vittoria nei 100 farfalla davanti a Rylov e terza piazza per Grevers che sopravanza di poco l’azzurro Rivolta, ottimo quarto in una gara che non è certo la sua.

16.31: A metà gara Ryan, Rylov e Grevers

16.30: Telegdy, Skierka, grevers, Rylov, Ryan, Pratt, Rivolta e Santi al via nei 100 dorso uomini

16.28: Vittoria netta di Kylie Masse in 56″14, davanti all’australiana Seebohm, terzo posto per Bratton

16.23: Tra poco un 100 dorso donne spettacolare con Seebohm, Masse, Davies, Bratton al via

16.22: La classifica parziale: Energy Standard 335, Titans 270, Breakers 240, Centurions 175

16.21: Chad Le Clos va a vincere la gara in 1’50″57 davanti a De Deus, che aveva toccato primo ai 150 metri, e Zirk

16.20: A metà gara Le Clos, Poprawa e De Deus

16.17: E’ il momento dei 200 farfalla uomini con Smith, Poprawa, Zirk, Le Clos, Darragh, Lelliott, Melo e De Deus al via

16.16: Grande recupero della uingherese Kapas che in 2’06″15 vince i 200 farfalla davanti a Chimrova e Jakabos

16.14: A metà gara Overholt, Chimrova, Jakabos

16.11: Tra poco al via i 200 farfalla donne con Kapas, Chimrova, Jakabos, Harvey, Cieplucha, Verraszto, Bruce, Overholt

16.09: Una grande progressione dell’azzurro che è andato a rimontare nel finale il brasiliano ed ha vinto con distacco la gara regina. La classifica: Energy Standard 308, Titans 257, Breakers 216, Centurions 165

16.08: ALESSANDRO MIRESSI!!!!! 46″27 PER L’AZZURRO CHE VA A VINCERE I 100 STILE!!! Secondo posto per Pieroni e terzo per Chierighini

16.07: A metà gara Chierighini e Miressi davanti

16.06: Ci sono Miressi e Chierigini al via per gli Aqua Centurions, Richards, Timmers, Bilis e Kolesnikov, Chadwick e Pieroni i loro avversari

16.05: Vince la Haughey in 51″30, secondo posto per Wasick, terzo posto per Heemskerk, gli Aqua Centurions non totalizzano punti

16.04: A metà gara Haughey, Wasick e Heemskerk

16.02: Heemskerk, Haughey e Wasick al via nei 100 stile libero donne

16.00: Tutto pronto alla Duna Arena per l’inizio delle gare

15.56: Saranno i 100 stile libero ad aprire il programma delle gare odierne che si concluderà poco prima delle 18

15.53: C’è anche Matteo Rivolta in vasca: per lui i 50 farfalla con la sfida contro alcuni mostri sacri della specialità dopo il terzo posto nei 100 di ieri con un crono lontano poco più di tre decimi dal suo record italiano

15.51: C’è anche Alessandro Miressi che può puntare in alto con i 100 stile libero che aprono il programma delle gare maschili (molto interessante la sfida con Manaudou) e poi con la skin race, che si correrà sulla distanza dei 50 stile

15.49: Ancora rana, ma al maschile, tra le gare più interessanti di giornata per i colori azzurri: ci sono Nicolò Martinenghi, in gran forma, e Fabio Scozzoli, che sta crescendo nella distanza olimpica, al via dei 100 rana uomini e potrebbe arrivare un’altra vittoria per l’Italia in questa gara

15.47: La sfida a tre è la prima di questa stagione che porterà alle qualificazioni olimpiche previste, se tutto sarà confermato, per dicembre prima e per marzo poi alle due sessioni dei Campionati Italiani in vasca lunga

15.45: Oggi la sfida più attesa è ancora nei 100 rana dove le tre star azzurre si daranno battaglia con tanto di rivincita rispetto a ieri quando Benedetta Pilato ha vinto i 50 davanti a Carraro e Castiglioni. Carraro e Castiglioni sono più solide sulla distanza dei 100 rana ma Benedetta Pilato vuole confermare tutta la sua crescita anche sulla distanza olimpica

15.44: Questa la classifica dopo la prima giornata di gare della sesta tappa: Energy Standard 279, Titans 241, Breakers 202, Centurions 150

15.42: La prima giornata ha riservato buone soddisfazioni ai colori italiani, meno per la squadra italiana, gli Aqua Centurions che sono ultimi in classifica e con poche possibilità di rientrare nella lotta per le prime posizioni

15.40: Buon pomeriggio agli amici di OA Sport e benvenuti alla seconda giornata della sesta tappa delle ISL 2020

La presentazione della International Swimming League 2020 – ISL 2020, partecipanti e squadre – Gli azzurri al via della ISL 2020Presentazione quinto e sesto match della ISL 2020Cronaca della prima giornata del quinto matchCronaca della seconda giornata del quinto matchl’intervista a Cristina Chiuso sulla ISL 2020Cronaca della prima giornata del sesto match

Buongiorno agli amici di OA Sport e benvenuti alla DIRETTA LIVE della seconda giornata della sesta tappa della International Swimming League 2020, la manifestazione per club di nuoto che quest’anno è tutta in programma alla Duna Arena di Budapest. Le squadre sono arrivate a Budapest un mese fa e sono state messe in una “bolla” creata come misura di contenimento del contagio da Coronavirus sull’Isola Margherita: un modello che al momento funziona bene (zero contagi) e che potrebbe essere utilizzato anche per Tokyo 2021.

Si gareggia in vasca corta, ogni tappa dura due giorni e la manifestazione verrà spalmata su cinque settimane. Ogni match è composto da 39 gare: 32 individuali, 5 staffette a squadre e 2 skin race, una delle novità della stagione. La squadra che vincerà la staffetta mista potrà scegliere lo stile della skin race. L’altra novità è il tempo jackpot: se un nuotatore chiude la sua gara con un un margine di vantaggio maggiore di un “tempo jackpot” specificato in una speciale tabella, conquista tutti i punti anche degli avversari. I punti vengono assegnati su una scala da 1 a 9. Il vincitore della gara si aggiudica 9 punti. I punti vengono raddoppiati nelle staffette e assegnati dopo ognuna delle 3 gare di skin race. Ci sono penalità di punti se un atleta, o una squadra nella staffetta, viene squalificato o non finisce la gara.

Ogni match ha la durata di due giorni e vedrà scontrarsi 4 squadre. Nel sesto slot le gare si sono svolte ieri, 1 novembre e oggi, 2 novembre, alle 16 tra Aqua Centurions, unica squadra con sede in Italia, Energy Standard, vincitori dell’edizione dello scorso anno e della prima tappa delle ISL 2020, i NY Breaker e i Toronto Titans, squadre forti ma sicuramente alla portata della formazione italiana. In attesa dell’arrivo di Federica Pellegrini, atteso in settimana, gli azzurri che difendono i colori dell’Aqua Centurions sono Fabio Scozzoli, Nicolò Martinenghi, Matteo Rivolta, Alessandro Miressi, Martina Carraro e Arianna Castiglioni. Oggi fari puntatio sui 100 rana donne, perchè saranno in vasca le tre atlete che si giocheranno i due posti disponibili (sui 100) per Tokyo 2020: Martina Carraro, Arianna Castiglioni, portacolori degli Aqua Centurions e Benedetta Pilato, che ha già mostrato la sua condizione al mondo intero sfiorando la vittoria contro la regina della rana Lilly King.

OA Sport vi offre la DIRETTA LIVE seconda giornata della sesta tappa della International Swimming League 2020, cronaca in tempo reale, minuto dopo minuto, gara dopo gara, per non perdersi davvero nulla, si parte alle ore 16.00!

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI NUOTO

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto Lapresse

<!– –>

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *