Sunday, April 11
Shadow

Le pagelle del Verona – Barak ritorna con una doppietta, Zaccagni ovunque, Silvestri salva – TUTTO mercato WEB

Hellas Verona Benevento 3-1
Marcatori: 17′ e 62′ Barak, 57′ Lapadula, 77′ Lazovic

Silvestri 7 – Nel momento di maggiore pressione del Benevento ci mette sia le mani che i piedi per fermare le conclusioni di Insigne e Caprari. Nulla può sul momentaneo pareggio del Benevento.

Ceccherini 6 – Le punte del Benevento non sono clienti facili. Perde qualche duello di troppo prima con Ionita nel primo tempo e poi con Lapadula nella ripresa. In entrambe le occasioni le incornate non vanno a buon fine. Migliora col passare dei minuti (Dal 92’ Gunter sv)

Lovato 5,5 – Come Ceccherini non è al top. Quando il Benevento alza i giri del motore fatica a tenere a bada gli avversari. Ammonito per un intervento scorretto ai danni di Lapadula (Dal 46’ Magnani 6 – Si presenta con una grande chiusura su Lapadula. Scivola troppo verso il centro in occasione del pari del Benevento aprendo lo spazio al numero 9 giallorosso ma poi acquisisce sicurezza)

Empereur 5,5 – Rischia tantissimo su un tocco di testa corto che dà il via ad una ripartenza di Insigne su cui Silvestri si supera (Dal 46’ Dawidowicz 6 – Entra bene in partita, ordinato al centro dell’area)

Lazovic 6,5 – Torna a destra, suo ruolo originario. Spinge molto facendo valere la sua velocità dialogando molto bene con Barak. Segna il gol che chiude il match.

Ilic 6 – Quando accompagna l’azione lo fa con ordine come sa fare lui. Qualche difficoltà quando spinge il Benevento ma alla fine gara sufficiente.

Tameze 6 – Usa il fisico e anche il mestiere per contrastare gli avversari del Benevento. Non sempre i suoi metodi sono ortodossi ma gioca bene. Rischia sul presunto tocco su Caprari in area.

Dimarco 6,5 – Bene quando si sgancia sulla sinistra, meno quando dalla sua parte avanza Letizia. Tarda a stringere su Lapadula in occasione del pareggio, ma si riscatta ampiamente servendo sia l’assist per il 2-1 di Barak che quello per il 3-1 di Lazovic e meritandosi un voto positivo.

Barak 7,5 – Rientra in campo dopo la positività e lo fa con una doppietta. Prima con un gol da vero bomber d’area di rigore raccogliendo un cross al bacio di Zaccagni e poi, su suggerimento di Dimarco supera Montipò con una conclusione di esterno (Dal 93’ Colley sv).

Zaccagni 7 – Uomo ovunque di Ivan Juric. Il suo cross per il gol del vantaggio è un cioccolatino che Barak scarta e gusta. Sempre pericoloso a sinistra, prezioso anche nella fase di contenimento.

Kalinic 6 – Gioca molto di sponda per i compagni, poco incisivo in area. Ma dal suo colpo di tacco per Zaccagni nasce il gol di Barak. Meriterebbe il gol ma sulla sua incornata trova la traversa.

Juric 6,5 – Il lavoro è ancora tanto da fare ma la squadra ha mostrato lo spirito di sempre, ha sofferto ma si è rialzata trovando tre punti che la proietta al quinto posto a pari merito con Inter, Roma e Napoli.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *