Sunday, April 11
Shadow

Toro, mister Giampaolo: “Ci vorrebbe l’esorcista” – La Stampa

TORINO. «Perdere così è follia pura». Non trova le parole Marco Giampaolo per giustificare il tracollo del Toro nei minuti finali della sfida con la Lazio: da 3-2 a 3-4 dal 95° al 98°, cioè in pieno recupero, in una partita che i granata avrebbero meritato quanto meno di non perdere. «E’ impossibile averlo fatto in questo modo, non c’è tattica e tecnica che tenga – la frustrazione del tecnico del Toro -, bisogna solo capire il momento: al 90° è questione di vita o di morte, non si può regalare punti così, non c’è giustificazione. Sono mesi che facciamo sacrifici, per noi è tutto possibile e impossibile, visto quello che stiamo sprecando. Ci vorrebbe un esorcista». 

Nel viaggio al centro dei problemi, Giampaolo ricorda di non avere la bacchetta magica, e che questa squadra in fondo «avrà vinto 3 partite dallo scorso gennaio». «Però abbiamo fatto dei progressi – si aggrappa l’allenatore -, ma l’autostima si costruisce con le vittorie, un pezzettino alla volta. Queste invece sono sconfitte che possono ammazzarti il morale». La panchina granata torna a scottare e mercoledì c’è già la prova d’appello, forse l’ultima di Giampaolo in caso di altri rimpianti. «Faccio fatica adesso a pensare al Genoa – dice -, ma mi auguro che la squadra sia avvelenata come lo sono io, che stanotte non dorma dalla rabbia. Ai miei non dirò nulla, ma adesso ognuno faccia il suo». Perché il rischio, sempre più concreto, è che il progetto del Toro affondi già a novembre.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *