Tuesday, June 15
Shadow

Juve, i tre punti per Pirlo: vincere le prossime tre, migliorare difesa e intesa – Tuttosport

TORINO – Si è un po’ arrabbiato, perché la cattiveria nella riconquista della palla non è una questione tattica, ma di atteggiamento. E contro il Barcellona, mercoledì sera, Andrea Pirlo si aspettava qualcosa di diverso dalla sua Juventus, giustificata per molti aspetti, ma bacchettata anche pubblicamente per la gestione della fase difensiva: «Nella fase di riconquista dobbiamo essere più veementi. Tante volte pensiamo ad altro, i giovani poi possono soffrire questo tipo di partita». Attenzione, pensare ad altro non significa che i giocatori erano distratti dall’ultimo modello di iPhone, ma che erano confusi dalle situazioni di gioco e dalla loro interpretazione. Resta comunque un segnale non bellissimo in una sfida di Champions League. E Pirlo inizierà a lavorare proprio da quel punto.

Nel progetto tattico dell’allenatore, che ha in mente un calcio di dominio, offensivo e in grado di esaltare e sfruttare le qualità tecniche dei singoli, c’è l’esigenza che tutti partecipino in modo attivo alla fase di non possesso o, come lui stesso l’ha definita in modo ancora più specifico, la fase di riconquista della palla. Ovvero: se si perde palla cercando di sviluppare la manovra offensiva, bisogna riprenderla nel più breve tempo possibile, per evitare di correre rischi e per rimanere in zona d’attacco.

Leggi l’articolo completo sull’edizione odierna di Tuttosport

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *