Sunday, May 16
Shadow

Paratici, questo non è lo stile Juve. Così dai ragione ai tifosi interisti – ilBianconero

del

alle
18:30

Tra mercato e immagine, Fabio Paratici non fa una bella figura. Sicuramente ha il merito di aver griffato alcuni colpi da 90, come Chiesa, Kulusevski e Morata, ma al contempo ha il demerito di aver trascurato la difesa, anzi, l’ha impoverita di uomini. Per abbassare il monte ingaggi ha ceduto in prestito secco Rugani al Rennes, De Sciglio al Lione e Pellegrini al Genoa, senza trovare nuovi innesti.
Senza preventivare eventuali imprevisti che nell’arco di una stagione accadono di sicuro. E così domani la Juve si trova ad affrontare il Barcellona senza Chiellini, senza De Ligt e con un Bonucci acciaccato. Paratici ha messo in mano a Pirlo una creatura monca, danneggiando la difesa,
come nelle ultime ore ha colpito l’immagine del club.

RECIDIVO
“Recidivo”. Questo cita l’ultimo comunicato del Giudice Sportivo Mastrandrea, che ha inflitto una
nuova multa al responsabile dell’area sportiva bianconera, per aver tenuto un
comportamento offensivo nei confronti dell’arbitro di Juve-Verona. Recidivo, aggettivo più azzeccato che mai, perché questa sanzione
segue quella ricevuta dopo il pareggio contro il Crotone, per motivi del tutto similari. Doppietta, 25mila euro in totale di ammende e diffida. Cosa sarà mai una somma del genere per il CFO della Vecchia Signora, ma il danno di immagine va oltre. Un dirigente bianconero deve evitare questi atteggiamenti, anche per le più dubbie decisioni arbitrali, soprattutto poi dopo aver ricevuto la fiducia e la conferma del presidente Agnelli.
Questo non è lo stile Juventus, questa è una brutta figura che poteva risparmiarsi, da evitare nell’immeditato futuro. Che non fa altro che dare credito alle tante critiche dei tifosi dell’Inter…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *