Sunday, April 11
Shadow

Iannone, Aprilia cambia sostituto: annunciato il pilota per gli ultimi GP – AutoMotoriNews

Aprilia ha deciso di mettere un altro pilota sulla RS-GP di Andrea Iannone nelle gare MotoGP di Valencia e Portimao. Niente Bradley Smith.

Andrea Iannone Aprilia MotoGP
Andrea Iannone (Getty Images)

L’Aprilia non ha vissuto il 2020 di crescita che si aspettava, nonostante gli investimenti fatti. La squalifica di Andrea Iannone per doping ha creato molti problemi al team. Il sostituto, il collaudatore Bradley Smith, non è dello stesso livello.

La squadra italiana ha corso quasi con un pilota solo, Aleix Espargarò, che ha chiuso in top 10 solamente una volta e in ben quattro gran premi si è ritirato. Solo 27 i punti conquistati in questo campionato MotoGP, molto al di sotto delle aspettative.

LEGGI ANCHE -> Joan Mir e la lotta per il titolo MotoGP: c’è un altro “avversario” da battere

MotoGP, Aprilia mette Savadori sulla moto di Iannone

Lorenzo Savadori Aprilia MotoGP
Lorenzo Savadori (Getty Images)

Al termine della stagione 2020 mancano tre gare e Aprilia ha deciso di cambiare il secondo pilota. Al posto di Smith, ci sarà Lorenzo Savadori sulla RS-GP di Iannone. Il cesenate è tester della casa di Noale e recentemente si è laureato campione nel CIV Superbike.

Per Savadori sarà l’esordio assoluto in MotoGP. Correrà i due appuntamenti di Valencia e poi quello finale a Portimao. Delle occasioni importanti per il rider italiano, che non sa ancora dove correrà nel 2021 e che intanto vuole sfruttare al meglio la chance di gareggiare in top class.

Il Sava è al settimo cielo per la grande opportunità che Aprilia gli sta concedendo: “Dire che sono contento è poco e voglio dire grazie ad Aprilia Racing. Arrivo preparato all’appuntamento, grazie sia al lavoro svolto durante i test sulla RS-GP, sia alla stagione appena conclusa nel CIV. Voglio farmi trovare pronto e concentrato per la prima sessione di prove libere”.

Sarà sicuramente interessante vederlo debuttare nella classe regina del Motomondiale. Avrà molto da imparare e il team lo sosterrà al massimo per fargli fare tre GP di buon livello.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Jorge Lorenzo e Yamaha, un futuro tutto da scrivere: il punto di Sumi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *